radicate

radicate

(ˈrædɪˌkeɪt)
vb
to (cause to) take root
References in periodicals archive ?
Nella terminologia moderna si puAaAaAeA constatare che per Bruni le differen tra il latino e il volgare sono radicate a livello diastratico e diafasico.
Il potente neologismo vorpsiano coglie una fra le piu comuni e radicate forme di molestia morale: ovvero la riduzione della donna alle sue caratteristiche fisiche e alle sue funzioni sessuali.
a trattare le cause radicate nei Tribunali Ecclesiastici Regionali prima dell'8 Dicembre";
Nonostante un continuo avvicendarsi di eventi abbia costellato il percorso delle imprese Di Mauro dall'uscita di scena di don Renato, le radici imprenditoriali della famiglia Di Mauro sono ormai saldamente radicate nel terreno italiano da pio di cento anni e difficilmente saranno estirpate.
La filosofia occidentale e una concezione del mondo fortemente radicata nel tempo, le altre filosofie non occidentali o del Sud del mondo sono radicate nel luogo, come si accennava sopra.
A questo rituale di consuetudini formali, ma radicate nella coscienza dell'uomo romano e come tali passate nella poesia elegiaca, la tradizione poetica attribuisce un valore consolatorio, che riesce a far accettare il momento supremo (si tanien implevit mea sors, quos clebu.
13) Benche ancora radicate nella tradizione, come per esempio per l'enfasi posta sulla verginita e l'umilta di Maria (O Vergen plu ca femena 23-34), le laude mariane di Jacopone sono anche chiaramente influenzate dalle correnti religiose dell'epoca.
Le storie di Consolo sono radicate nella realta storica siciliana, e la Sicilia e metafora di una condizione generale, simbolo di tutto quello che non va nella societa contemporanea.
Antigen scans both inbound and outbound e-mail to radicate the spread of viruses, literally stopping data corruption problems before they can happen.
La metodologia seguita, nell'impostazione e nell'attuazione del progetto, e basata sull'analisi delle idee correnti radicate nell'immaginario collettivo e in qualche modo presenti anche all'interno del mondo professionale e accademico, come per esempio le nozioni di considerare la mafia come un'organizzazione antistato oppure soltanto come un'emergenza, che nella prassi si traduce nell'idea che la mafia esiste quando spara e assume rilevanza quando uccide personaggi di primissimo piano.
Del resto, io non credo ne alle parole, ne alle opere degli uomini che non hanno le radici profondamente radicate nella loro terra: sono sempre opere e parole campate in aria.