Depretis


Also found in: Encyclopedia, Wikipedia.

Depretis

(Italian deˈprɛtis)
n
(Biography) Agostino (aɡoˈstiːno). 1813–87, Italian statesman; prime minister (1876–78; 1878–79; 1881–87). His policy led to the Triple Alliance (1882) between Italy, Austria-Hungary, and Germany
References in periodicals archive ?
Come sostiene David Forgacs, in mancanza di una forte domanda interna che generasse profitti tali da potere essere reinvestiti per incrementare la produzione, ogni governo italiano post-unitario (da Depretis a Crispi e da Crispi a Giolitti) aveva forzatamente e autoritariamente imposto uno sviluppo industriale su base pubblica e posto i bisogni dell'industrializzazione al centro della politica di aggregazione del paese e di promozione all'esterno di un'idea manifatturieracapitalistica forte, lontana dallo stereotipo di arretratezza notoriamente assegnato a livello internazionale al Bel Paese (43-44).
Count Tornielli alongside Augostino Depretis wanted to recognize the independence of Romania's State considering that the latter was conditioned by The Jewish Question and the Stroussberg issue.
Per Agostino Depretis, allora dittatore pro tempore della Sicilia, il decreto del 2 giugno altro non era se non "una modificazione di una legge vigente" (Maraldi 495).
Ursula Depretis mostrara-me o resultado visual do trabalho de pesquisa realizado pelo Instituto de Pesquisas Tecnologicas, vinculado a Secretaria de Desenvolvimento, Ciencia e Tecnologia do Estado de Sao Paulo: pequenas pastilhas sobre papel que mostravam a variacao cromatica conforme a temperatura da queima.
L'emigrazione italiana e dettata principalmente da ragioni economiche e perseguita dai governi come strumento non solo di controllo e stabilita sociale ("valvola di sicurezza per la pace sociale," Sidney Sonnino ad Agostino Depretis, 7 maggio 1883).
Candidates needed to be friends of the parliamentary leader of the time, such as Camillo Benso Conte di Cavour, Bettino Ricasoli, Marco Minghetti, Agostino Depretis or Giovanni Giolitti.
Parliament under the now ailing and lack-lustre prime minister, Agostino Depretis (during his second term in 1881-87), appeared weak, corrupt and incapable.
From the evening of Lino's birth, in fact, references are made to the local peasants who celebrate the recent harvest, the corrupt Italian politician Depretis, and the Italian war in Ethiopia, where Lino's father had died in 1887.