Aeschylus

(redirected from Eschilo)
Also found in: Encyclopedia.
Related to Eschilo: Aeschylus, Aiskhylos, Aischylos, Æschylus

Aes·chy·lus

 (ĕs′kə-ləs, ē′skə-) 525-456 bc.
Greek tragic dramatist whose plays were the first to include two actors in addition to the chorus. Only 7 of his 90 dramas survive, including the Oresteia trilogy (458).

Aes′chy·le′an (-lē′ən) adj.

Aeschylus

(ˈiːskələs)
n
(Biography) ?525–?456 bc, Greek dramatist, regarded as the father of Greek tragedy. Seven of his plays are extant, including Seven Against Thebes, The Persians, Prometheus Bound, and the trilogy of the Oresteia
Aeschylean adj

Aes•chy•lus

(ˈɛs kə ləs)

n.
525–456 B.C., Greek poet and playwright.
Aes`chy•le′an, adj.
ThesaurusAntonymsRelated WordsSynonymsLegend:
Noun1.Aeschylus - Greek tragedianAeschylus - Greek tragedian; the father of Greek tragic drama (525-456 BC)
Translations
Aeschylus

Aeschylus

[ˈiːskɪləs] NEsquilo

Aeschylus

nAischylos m, → Äschylus m

Aeschylus

[ˈiːskələs] nEschilo
References in periodicals archive ?
In questo senso va inteso il significato del verso di Eschilo "Dico che i morti uccidono i vivi" messo come epigrafe nel mio ultimo libro La terra impareggiabile (Il poeta e il politico, 315).
Io temo che i morti ch'egli cerca, e che non riesce a scoprire, si sieno rianimati dentro di lui violentemente e respirino dentro di lui col tremendo soffio a loro infuso da Eschilo, enormi e sanguinosi come gli sono apparsi nell'Orestiade, percossi senza tregua dal ferro e dalla face del loro Destino.
di Eschilo come un'allusione a 'figure di sostituzione'
CARLOS (1949 Evolucion del pensamiento politico griego, publicado en Eschilo e Atene, Turin.
Coefore di Eschilo, Studi Italiani di Filologia Classica 5 (4a ser.
Pasolini ed Eschilo negli Appuntiper unOrestiade africana '.
II 'Prometeo'di Eschilo alia luce delle Storie di Erodoto.
L'idea di giustizia da Omero a Eschilo, Donzelli, Roma, 2005, 142 pp.
Lo disse l'Ecclesiaste ma lo trattarono e lo spiegarono come libro sacro che non poteva quindi dir niente che fosse in contraddizione coll'ottimismo della Bibbia; lo disse Cristo, e ci fabbricarono su la Chiesa; lo dissero Eschilo e Sofocle e Simonide, e agli Italiani lo proclamo Petrarca trionfalmente, lo ripete con dolore Leopardi--ma gli uomini furono loro grati dei bei versi, e se ne fecero generi letterari.
A questi frangenti dell'evoluzione pasoliniana, risale la traduzione dell'Orestiade di Eschilo che lo scrittore sara successivamente intenzionato a sommare al corpo narrativo di Petrolio, lettura richiesta per altro da Vittorio Gassman per la compagnia del Teatro Popolare.