immane

immane

(ɪˈmeɪn)
adj
monstrous; huge
Mentioned in ?
References in periodicals archive ?
Le monde est instable, incertain, mitigAaAaAeA@, en mouvement, vouAaAaAeA@ d plus en plus AaAaAeA l'anarchie, AaAaAeA la perte de son essence et immane
Stravolgendo quanto con lucidita, chiarezza, precisione, conforto di dati De Mauro ha sempre affermato, ovvero che alla scuola italiana si presentava un compito di immane portata (sviluppare l'italofonia e il possesso degli strumenti culturali basati sulla scrittura in una enorme massa di popolazione), coloro che lo hanno osteggiato (e continuano ancora oggi a farlo) lo hanno accusato di avere voluto una scuola facilona e senza regole.
Occupavano i piu prossimi, uomini del suo tempo, la maggiore parte a lui noti, gli altari di forme sconosciute, e quanto meglio i gradini s'innalzavano, le forme, apparivano piu gigantesche e piu strane; orridi ceffi, appena umani, che tenevano in grembo o sotto il braccio tigri, leoni e grifoni, come i damigelli del medio evo portavano in pugno sparvieri; la estremita dell'anfiteatro andava ingombra di simulacri di piu immane grandezza [.
Inferocita terra, immane mare Mi separa dal luogo della tomba Dove ora si disperde Il martoriato corpo .
un mostro immane e composito (un Cerbero "dai denti aguzzi, dai cui
Nihil est tam inhumanum, tam immane, tam tetrum, quam committere ut beneficio non dicam indignus, sed victus esse videare (90).
Montini da della guerra una definizione solenne e tragica (<<questo immane suicidio dell'umanita>>): un'espressione e un giudizio grave che precede di quasi un anno quello analogo di Benedetto XV nel documento che contiene la pio famosa definizione di <<inutile strage>> (81).
Nineteen-year-old Korir finished in 32:45 with a six-second cushion from Ethiopian Immane Merga.
Kenya were denied team gold in the men's race however, as their six-year dominance was ended by Ethiopia Nineteen-year-old Korir at least gave Kenya individual glory, as he finished in 32:45 with a six-second cushion from Ethiopian Immane Merga, who was three seconds clear of Eritrean Teklemariam Medhin.
The image that is formed in our minds of the Sibyl at the very beginning of Book VI of The Aeneid, is one that evokes fear if not awe: "But pious Aeneas seeks the heights which lofty Apollo presides over, within some distance, the retreat of the dreaded Sibyl, the enormous cavern, into which the Delian seer breathes a mighty mind and soul, disclosing the future" ("at pius Aeneas arces, quibus altus Apollo/ praesidet, horrendaeque procul secreta Sibyllae,/ antrum immane, petit, magnam cui mentem animumque / Delius inspirat vates aperitque futura") (lines 9-12).
Por esta razon, y por la naturaleza malvada del personaje de Medea, el sustantivo scelus se ve complementado semanticamente por el uso de adjetivos como efferum, immane e impium (24) para expresar la dimension de la matanza que se cometera.