Insidiate

In`sid´i`ate


v. t.1.To lie in ambush for.
References in periodicals archive ?
Heywood also describes a further type of drunkard, those that are "said to bee drunke as Foxes, and those are they who Insidiate men in their Cups, and urge others, quaffing and healthing for no other purpose then to intrap them in their speeches, and bring them into trouble, or to catch some advantage of their words, thereby to supplant them in their estates, and such may bee call'd Pollitick Drunkards" (Philocothonista, 5).
I flussi migratori, alcuni dal tono biblico, sono delle vere e proprie fughe da una realta incandescente verso altre realta meno insidiate dalla miseria ma non necessariamente toccate dallo stato di grazia.
Il vagabondo non e soltanto uno sfaccendato sociale, che si muove ai margini della citta o del borgo per sfidare con la sua stessa presenza la potesta gerarchica e i canoni espressivi con i quali la si rappresenta, ma e un discreto <<disturbatore della quiete pubblica>>, il mimo di una condizione oggettivamente transeunte e tuttavia permanente in alcune aree, particolarmente insidiate dalla miseria morale e materiale.