Morbose

Mor`bose´


a.1.Proceeding from disease; morbid; unhealthy.
Morbose tumors and excrescences of plants.
- Ray.
References in periodicals archive ?
Anche il processo di Limonta sembra godere di questa sorte: i reiterati riferimenti nel testo alla sua fama permettono di accomunarlo alle cause celebri e di immaginare che ne condivida le componenti sanguinarie, morbose e trasgressive.
?Como es entonces posible que a una figura que suscita tanto interes--y tanto morbose le hayan escatimado los homenajes en su sesquicentenario?
While positivists rail against modernismo for its decadent, infirm, morbose qualities, which they feared would negatively impact the youth and future of Latin America, Diaz Rodriguez's Nietzschean discourse condemns asceticism for suppressing physical desires, thereby diminishing bodily health and vitality:
His almost endless sentences are delivered in a patois so uncouth--adjectives like "chlorotic" and "morbose" abound--and so badly pronounced whenever it ventures into foreign terminology (apergu becomes "apercoo") that it resembles a Justice Department position paper.
Ribadisco: Garrone non ha nulla ache fare con i "generi," non ne e attratto minimamente, eppure, nel cancellarne completamente le strutture, nell'azzerarne gli stilemi, nel ripartire da storie sottilmente morbose anche di cronaca (nera), riesce ad indicare, malgre-lui, una sorta di evoluzione/maturazione possibile alle dinamiche spettacolari del cinema popolare da grand guignol, ritessendo una rete di impatti affettivi inedita e davvero sconcertante.
Un rischio, quello del contagio, che per analogia Zola sembra quasi temere sul piano retorico-stilistico, a contatto con quelle realta morbose che si propone di studiare, e ritrarre, con programmatico distacco.
(43) See pamphlet distributed before the 1914 congress, Il socialismo napoletano e le sue morbose degenrazioni (reprint, Libreria Editrice del Partito Comunista d'Italia, 1921); Amadeo Bordiga, "Il socialismo napoletano e le `questioni' morali," Avanti!, 11 Nov.
Tornano i simboli di quella poetica degli 'ossi' gia cosi impressa nelle pagine di Uno si distrae al bivio (Paternostro, 2013: 15-16), "in cui gli interrogativi su di se e sul mondo" si tramutano "in ossi, in cavalli, in simboli onirici strani, in morbose curiosita infantili" (Lamba, 1978: 10).