disagio

Translations

disagio

n (Fin) → Disagio nt, → Abschlag m
References in periodicals archive ?
Oberato dal ritmo spaventoso del lavoro che gli impedisce di dedicarsi agli amati studi letterari, Gadda non sempre cela gli stati di disagio acutissimi.
7Ojetti non esita a vedere nel seminarista Priamo, suicida per amore , "la ragione del libro", cosicche, quando egli scompare dalla trama, rimane soltanto il "disagio" provocato nel lettore dalla "titubante eroina" Gavina, alla quale Ojetti non perdona "i si e i no ", ovvero proprio quella dimensione oscillante e sconfinante che ne costituisce la forza poietica.
Nella versione italiana del seminario lacaniano il traduttore cita invece il testo di Freud e quello di Lacan allo stesso modo: Il disagio della civilta.
Lei osservava il cerchio che io disegnavo intorno alla sua persona, ma non c'era disagio; tra noi aveva messo radici leggere un patto silenzioso, una solidarieta senza nome.
In questo racconto (come un po' in tutti del resto) s'insinua in chi legge una sottile inquietudine, un benefico disagio, che pero rimane inespresso, sospeso e senza scioglimento.
Vere e proprie "cartine di tornasole" di alcune delle principali tematiche sollevate dal poeta bolognese, Le ceneri divengono pertanto un utile prisma attraverso il quale e possibile soppesare con maggiore attenzione il "pensiero pasoliniano" di quegli anni: dalla riflessione sullo "stato di salute" della poesia contemporanea alle considerazioni sul disagio ideologico del poeta passando per il gia citato binomio borgate-societa neocapitalistica, i temi d'interesse reperibili nel poemetto sono indubbiamente molteplici.
Per quanto riguarda l'area relativa al sostegno alla persona si fa riferimento ad attivita di gruppo con obiettivi di crescita personale e miglioramento delle proprie condizioni di vita e gruppi di counseling per specifiche situazioni di disagio con l'obiettivo di attivare processi di autonomia, inclusione sociale e sviluppo di empowerment.
Avverto sempre profondo disagio quando si formulano giudizi su nuove chiese prescindendo dalla conoscenza delle intenzioni di progettisti e committenti, dalla poetica in esse espressa, dal confronto, in esse leggibile, con il messaggio cristiano approfondito in dialoghi amicali come quelli qui ricordati.