discrete

(redirected from discernere)
Also found in: Thesaurus, Medical, Encyclopedia.

discrete

constituting a separate thing; distinct; different; individual; unconnected
Not to be confused with:
discreet – judicious in one’s conduct or speech; careful; circumspect; prudent; modest

dis·crete

 (dĭ-skrēt′)
adj.
1. Constituting a separate thing: Computers treat time as a series of discrete moments rather than a continuous flow. See Synonyms at distinct.
2. Consisting of unconnected distinct parts: society viewed as a discrete whole of individual agents.
3. Mathematics Defined for a finite or countable set of values; not continuous.

[Middle English, from Old French, from Latin discrētus, past participle of discernere, to separate; see discern.]

dis·crete′ly adv.
dis·crete′ness n.

discrete

(dɪsˈkriːt)
adj
1. separate or distinct in form or concept
2. consisting of distinct or separate parts
3. (Statistics) statistics
a. (of a variable) having consecutive values that are not infinitesimally close, so that its analysis requires summation rather than integration
b. (of a distribution) relating to a discrete variable. Compare continuous4
[C14: from Latin discrētus separated, set apart; see discreet]
disˈcretely adv
disˈcreteness n
Usage: Avoid confusion with discreet

dis•crete

(dɪˈskrit)

adj.
1. separate; distinct.
2. consisting of or characterized by distinct parts; discontinuous.
3. Math. defined only for an isolated set of points: a discrete variable.
[1350–1400; < Latin discrētus separated; see discreet]
dis•crete′ly, adv.
dis•crete′ness, n.
ThesaurusAntonymsRelated WordsSynonymsLegend:
Adj.1.discrete - constituting a separate entity or part; "a government with three discrete divisions"; "on two distinct occasions"
separate - independent; not united or joint; "a problem consisting of two separate issues"; "they went their separate ways"; "formed a separate church"

discrete

adjective separate, individual, distinct, detached, disconnected, unattached, discontinuous the process seen as a sequence of discrete phases
Usage: This word is quite often used by mistake where discreet is intended: reading is a set of discrete skills; she was discreet (not discrete) about the affair.

discrete

adjective
1. Distinguished from others by nature or qualities:
2. Being or related to a distinct entity:
Translations

discrete

[dɪsˈkriːt] ADJ [stages, phases, events] → específico, separado

discrete

[dɪsˈkriːt] adj (= separate, distinct) [category, stage, phenomenon, event] → distinct(e), séparé(e)

discrete

adjdiskret

discrete

[dɪsˈkriːt] adj (separate, distinct) → separato/a, distinto/a; (Statistics) → discreto/a
References in periodicals archive ?
missili e al filosofo di discernere se e eticamente valido usarli che e
Sulla stessa linea interpretativa si trova Fattal: "[...] e grazie al linguaggio e alle parole intese come strumenti, che si puo discernere l'ousia.
Ci auspichiamo in futuro che le popolazioni arruolate nei trial circa l'efficacia dell'esercizio terapeutico tengano sempre piu conto della complessita dell'individuo in termini di inquadramento bio-psico-sociale, per aiutarci a discernere al meglio quali siano le caratteristiche prognostiche piu importanti nella scelta dell'esercizio "migliore".
La descrizione di atrocita fu un punto importante della rielaborazione che l'autore fece del Duca d'Atene fra la prima (1837) e la seconda edizione (1858), attenuando e sopprimendo in piu punti i dettagli truculenti ed estremi della rivolta fiorentina, nel "Discernere la giustizia dalla vendetta" (Duca d'Atene 211) di cui scrive in una lettera a Cesare Cantu: "Troppe nel Duca le atrocita: vero; ma feci per non dissimulare il lato meno buono come gli uomini di parte fanno.
[Manilius, Astronomica III: 58J Mais sur nos inclinations memes, nos discours, nos volontes--qu'ils regissent, poussent et agitent a la merci de leurs influences, selon que note raison nous l'apprend et le trouve, speculataque longe/ Deprendit tacitis dominantia legibus astra,/ Et totum alterna mundum ratione moveri,/ Fatorumque vices certis discernere signis ...
E' la nostra storia che ci da la capacita di discernere.
(42) La risposta che fornisce Scoto e negativa e il motivo risiede nel fatto che la volonta perfetta non e quella che si orienta al bene, ma quella che ha la possibilita di esercitare il libero arbitrio, ovvero di discernere il bene dal male e decidere autonomamente quale delle due strade intraprendere: dunque, Dio non puo creare una volonta pre-determinata, in quanto cio contrasterebbe con la piena liberta dell'individuo.
Discernere nel tessuto velocemente trascorrente dei fatti accaduti un momento o un secolo fa, quanto di eterno accomuna e distingue le azioni umane [...]
Lo sguardo cristiano non puo evitare di discernere e di apprezzare, in tale evoluzione, gli elementi di positivo incremento dei tratti di umanesimo della ragione che ne sono scaturiti: non senza trarre ispirazione--profondamente convergente, benche talora anche aspramente dialettica--con il portato umanistico della fede che affonda le sue radici nella concezione cristiana della creazione (5).